TRATTAMENTO DEI DISTURBI DEL SONNO

2Mar - by admin - 0 - In Uncategorizated

DORMIRE É INDISPENSABILE per il funzionamento dell’essere umano: l’organismo recupera le energie, si ripulisce dalle fatiche del giorno e avvia un importante processo di rigenerazione cellulare che coinvolge tutti i piani del sé. Un buon sonno permette l’EQUILIBRIO DI TUTTO LO STATO PSICOFISICO e spesso ci si accorge di quanto sia importante dormire solo quando non capita più di farlo. SE MANCA IL SONNO ci si sente inevitabilmente più stanchi e allo stesso tempo più NERVOSI E IRRITABILI. Diventa faticoso concentrarsi, mantenere l’attenzione, e se il disturbo persiste può arrivare ad influire sul tono generale dell’umore e quindi in tutte le attività.

Quali sono le cause dei disturbi del sonno?

I fattori che possono stare alla base di questa difficoltà sono davvero molteplici, ma in presenza di un normale quadro di salute spesso va considerato lo stile di vita. Se è vero che la qualità del sonno influenza la qualità delle attività giornaliere è vero anche il contrario: una vita frenetica, l’esposizione a fattori stressanti, la DIFFICOLTÀ A “STACCARE LA SPINA”, la tendenza ad essere sempre attivati, non permette mai all’organismo di concedersi delle pause e presto si entra in una specie di “cortocircuito” in cui viene a mancare la possibilità di “allentare il Controllo” e di “Lasciare”.

I disturbi del sonno hanno diverse manifestazioni:

– difficoltà ad addormentarsi;

– difficoltà di mantenimento del sonno;

– risvegli precoci.

La diversa caratteristica del disturbo può dipendere da alterazioni Funzionali specifiche, in particolare quelle riguardanti il passaggio fisiologico dal sistema vagotonico a quello simpaticotonico: tali caratteristiche vanno analizzate attraverso un colloquio anamnestico che permetterà al terapeuta di predisporre un intervento ad hoc.

CURARE I DISTURBI DEL SONNO SENZA RINCORRERE AI SONNIFERI É POSSIBILE, ma è necessario avviare un programma di lavoro in cui possano essere ripristinate una serie di Funzioni, a partire dal respiro e dal tono muscolare, che troppo spesso restano in una dimensione di costante attivazione. Intervenire su questi aspetti profondi e non volontari è ora possibile ATTRAVERSO UN PROTOCOLLO DI TECNICHE FUNZIONALI in grado di agire sui diversi piani del Sè e di ripristinare correttamente le alterazioni che mantengono l’insonnia.

In collaborazione con la SIF (Società Italiana di Psicoterapia Funzionale) e con il CENTRO ALMA (Centro di Psicoterapia Funzionale di TRIESTE) che da anni portano avanti studi e osservazioni cliniche in questo campo, è ora possibile accedere alla somministrazione dei protocolli anche nelle SEDI DI TREVISO E VENEZIA.

Il protocollo (somministrabile in gruppo o individualmente) si sviluppa in 8 INCONTRI SETTIMANALI di un’ora, più un nono incontro a distanza di 3 mesi.
Per partecipare al protocollo è necessario avere MENO DI 60 ANNI e non soffrire di una condizione patologica correlabile all’insonnia.
Inoltre, richiediamo di segnalare un eventuale utilizzo continuativo e prolungato di farmaci ipnoinducenti.
Il percorso è esperienziale e non mira semplicemente a insegnare strategie ma a RECUPERARE UNA CONDIZIONE GENERALE DI CALMA E BENESSERE attraverso la modificazione della respirazione contratta, della muscolatura ipertonica, e dei pensieri ripetitivi.

Per partecipare A PREZZO AGEVOLATO contattaci via mail ENTRO IL 16 APRILE:

spaziomentecorpotreviso@gmail.com

spaziomentecorpovenezia@gmail.com


un articolo di Valentina Vettor